Contenuto principale

MadBid: come funziona realmente?

Ultimamente sono nati moltissimi siti che offrono servizi di e-commerce e consentono di accaparrarsi con pochi euro oggetti molto costosi. Il più famoso è senza dubbio MadBid, sito che ci dà la possibilità di partecipare ad aste online davvero eccezionali. Un esempio? Una reflex dal costo di 3,549,99 acquistata a soli 29.76 euro.

Fin qui non ci sarebbe nulla di male o di illegale... ma come funziona veramente MadBid?

Poniamo il caso che si voglia partecipare ad un’asta; bisogna naturalmente iscriversi al sito e scegliere l’asta a cui partecipare. In teoria ogni asta parte da 0,0 euro e ogni rilancio aumenta il prezzo iniziale di 0,1 euro, ma chi punta il centesimo non punta euro ma Bid una sorta di credito che si acquista con 10,20,30 centesimi. Puntando un credito di 30 centesimi aumentiamo il valore finale di 0,1.Con 10 euro si acquista un pacchetto di 0,125 crediti.

Pertanto, per una puntata di un centesimo noi spendiamo dieci volte tanto. Chi ci guadagna è sempre e comunque il sito che per alcune aste chiede un rialzo minimo di 8 bid .

Per l’acquisto di un notebook il fortunato acquirente ha speso 34,17 euro ma,ci sono stati ben 3417 rilanci e, ammettendo un rilancio di 6 bid sono stati spesi 20.502 bid per un valore in euro di 5.125,50 euro,questo su un notebook del valore commerciale di circa 600 euro.

Non è finita qui: iscrivendoci al sito e partecipando ad un’asta si nota che proprio quando un’asta sta per essere chiusa, dei misteriosi acquirenti rilanciano, creando un tempo di asta teoricamente infinito. Tale circostanza fa sospettare che sia un software a rilanciare automaticamente le puntate.

Inoltre, se ci aggiudichiamo un’asta abbiamo una possibilità su tre di averlo davvero, poiché il sito si riserva il diritto di annullare una vendita già conclusa per misteriosi cavilli tecnici, oppure potrebbe concludere un’asta in corso prendendosi lo stesso i bid/crediti puntati; inoltre i prezzi del sito escludono l’iva e le spese di spedizione che possono far lievitare notevolmente il prezzo.

Se, ciononostante, siamo lo stesso allettati dai prezzi bassissimi e decidiamo di tentare la fortuna, bisogna scegliere oggetti con un risparmio consistente e puntare pochi bid.

Insomma, comprare su MadBid non è conveniente come ci vorrebbero far credere, anzi il sito, nonostante prezzi allettanti e apparente chiarezza, è in realtà fosco. Pertanto non si può far altro che sconsigliarlo per i nostri acquisti online.

Pasquale Seta, I B