Contenuto principale

RISTRUTTURAZIONE DELLA PALESTRA:

DISAGI & ALTERNATIVE

                                     Camilla Iamundo & Federica J. Ruffo, IC

L’impressione che abbiamo avuto di questa scuola, noi studenti del primo anno, è stata subito positiva. Certo, molti spazi della scuola sono stati occupati dal Liceo Artistico, come ad esempio l’Aula Magna, ma la cosa non ci è dispiaciuta molto; ciò di cui, invece, sentiamo la mancanza è la palestra che è in fase di ristrutturazione.

Si sa che per noi studenti l’ora di scienze motorie rappresenta un momento di svago tra tanti di studio; pertanto, molti ragazzi lamentano l'impossibilità di fruire di un luogo adeguato per l'attività fisica, soprattutto quelli delle classi dell’ultimo anno.  Nonostante questi problemi, la professoressa Angela Congi sta cercando delle soluzioni. Durante le belle giornate la prof ci porta nel cortiletto dietro la scuola, dove possiamo svagarci un po' giocando a pallavolo. Tutti noi ne siamo contenti, sebbene le condizioni del piccolo cortile non siano delle migliori, tra erbacce e arbusti selvatici. A causa del maltempo e del freddo, nelle ultime settimane non ci è stato possibile scendere in cortile. Fortunatamente la professoressa Congi ha in mente di organizzare molte iniziative, come gare di orienteering ed esercitazioni di trekking, e noi alunni ne siamo davvero entusiasti. 

Nel mese di ottobre noi delle classi prime abbiamo dato il via alle uscite didattiche, partecipando ad una gara di orienteering presso Civita.  Oltre ad essere stata un'uscita molto istruttiva, la giornata è stata anche molto divertente. All’arrivo a Civita abbiamo incontrato degli istruttori che ci hanno dato molte informazioni riguardo a questo sport e ci hanno spiegato in cosa consisteva. Gli esperti ci hanno fornito molti consigli su come orientarci e usare le bussole, ci hanno fatto visitare prima il centro di Civita e poi ci hanno guidato su in montagna. Dopo un delizioso pic nic sull'erba, immersi nello spettacolo della natura,  nel pomeriggio siamo ritornati a Civita, dove si è svolta la gara. E’ stata un'attività molto divertente: alcuni, pur stanchi, non smettevano di ridere; altri, avendo perso il senso dell'orientamento, chiedevano informazioni alla gente del posto. A fine giornata eravamo tutti stremati, ma davvero soddisfatti.

Anche le classi terze e quarte hanno trascorso in Sila una giornata all'insegna della natura e di sano divertimento.

Speriamo che la nostra palestra sia pronta nel più breve tempo possibile e ringraziamo la nostra professoressa per l’impegno profuso.