Contenuto principale

Durante le celebrazioni del 25 Aprile, nel campo di concentramento di Ferramonti, il Liceo Artistico, rappresentato dal Dirigente, Dott. Antonio Franco Pistoia, ha ricevuto un riconoscimento importante per aver partecipato con successo al concorso “Un fumetto per la memoria” e per aver donato i fumetti alla struttura. L’ iniziativa sancisce il sodalizio tra il Circolo Culturale Rossanese “G. Converso”, guidato dal presidente Tonino Guarasci e il liceo Artistico. La premiazione dei fumetti si è tenuta in occasione della giornata della memoria, lo scorso 27 Gennaio. Il concorso, ideato dalla dott.ssa Elisabetta Salatino, ha visto protagonisti gli allievi del liceo artistico che, guidati dalle docenti di discipline pittoriche le prof.sse Marchianò Grazia e Romano Francesca e coordinati dalla prof.ssa Beraldo Grazia, hanno ideato i contenuti e la grafica dei fumetti sul tema dell’olocausto. La giuria, composta da esperti nel settore in oggetto, aveva premiato a pari merito i due fumetti realizzati dagli alunni della classe II B: “L’amore rende liberi”, storia di un sopravvissuto ai campi di concentramento, che racconta la propria tragica esperienza attraverso l’arte; “Nessuno racconterà la nostra storia”, incentrato sul tema dell’omosessualità. Secondo posto per gli allievi della classe II A, che hanno affrontato il tema delle opere d’arte trafugate durante il Nazismo. III posto per il fumetto elaborato dagli allievi di I B, ispirato alla poesia che apre il testo di Primo Levi “Se questo è un uomo”. I lavori, apprezzati per i contenuti espressi, la grafica, la perizia tecnica e l’originalità, sono stati esposti all’interno del Circolo Culturale Rossanese fino al 2 Febbraio, e successivamente donati al Museo di Ferramonti, con l’obiettivo di tenere sempre vivo il ricordo di una pagina oscura della storia umana. “Se comprendere è impossibile, conoscere è necessario, perché ciò che è accaduto può ritornare, le coscienze possono nuovamente essere sedotte ed oscurate: anche le nostre” ( Primo Levi).

FUMETTO1 

Giornata della memoria, 27 Gennaio.

Da sinistra l’assessore del Comune di Tarsia, Cannizzaro,

la figlia di un deportato ebreo nel campo di Ferramonti, Yolanda Bentham il presidente del il  Circolo Culturale Rossanese “G. Converso”,

Le docenti Beraldo e Romano, Un gruppo di alunni della I B Liceo Artistico

 

FUMETTO2

Celebrazione del 25 aprile a Ferramonti. Da sinistra il presidente della regione Calabria M. Oliverio, il consigliere regione Calabria,  F. Sergio, il sindaco di Tarsia, R. Ameruso,  il presidente del Circolo Culturale Rossanese “G. Converso”, Antonio Guarasci, il dirigente scolastico del polo liceale, Dott. Antonio Franco Pistoia, la socia del Circolo Culturale Rossanese “G. Converso” coordinatrice del progetto  “un fumetto per la memoria”, l’assessore del Comune di Tarsia,  Cannizzaro.

 

FUMETTO3

Fumetti realizzati dagli allievi del liceo artistico, donati al museo di Ferramonti.