Contenuto principale

locandinaWEBcapitaneria

 

« Viva l’Italia! Viva la libertà!»

Gli studenti della classi quinte dell’Istituto d’Istruzione Superiore LS-LC-LL-LA incontrano Romano Sauro e abbracciano il progetto “ Nazario Sauro e la Grande Guerra sul mare”, in memoria di un eroe italiano, distintosi per virtù e ideali fino all’ultimo istante di vita, sul patibolo.

La mattina del 10 febbraio 2018 gli alunni dell’IIS LS-LC-LL-LA ,insieme alla DS prof.ssa Adriana Grispo, hanno “trasgredito” la routine delle lezioni scolastiche, per prendere parte a qualcosa di più grande: una lezione di vita. Questo è stato possibile grazie all' adesione del polo liceale al progetto “Nazario Sauro e la Grande Guerra”, finanziato e gestito dal nipote dell’eroe di guerra Romano Sauro. Quest’ultimo, infatti, è il portavoce delle gesta del suo antenato, che si ribellò al potere austro-ungarico per combattere al fianco della sua patria. In una lettera alla moglie Nina, il valoroso Nazario Sauro scrive: « Insegna ai nostri figli che il loro padre fu prima italiano, poi padre e poi uomo.» Catturato nel luglio del 1916, durante quella che fu per lui la sua ultima missione, Nazario Sauro fu arrestato e condannato a morte per alto tradimento contro l’Impero austro-ungarico. Neanche la morte lo destò dal suo spirito patriottico e irredentista, tanto da gridare sul patibolo, come sue ultime parole: «Viva l’Italia! Viva la libertà!»

«Il mio obiettivo – spiega Romano Sauro ai giovani ascoltatori, ma anche al pubblico di adulti accorso per l’occasione – è quello di trasmettere ai giovani l’amore per il mare e far capire che dal mare si possono trarre occasioni di grande arricchimento etico, morale e culturale, essendo punto d’incontro di popoli, culture e religioni diverse.» È stata, dunque, un’opportunità di riflessioni sui valori che hanno animato i giovani di cento anni fa e che a continuano ad animare le giovani generazioni di Paesi quali Afghanistan, Siria, Iran, Iraq e altri ancora che combattono per i loro diritti . L’incontro con Romano Sauro ha favorito inoltre l'acquisizione di informazioni storiche e di aspetti del primo conflitto mondiale che non si possono conoscere attraverso i libri, ma solo grazie alla memoria e al racconto di chi li ha vissuti.

Le alunne ELISA ABASTANTE, DANILA ATTADIA, NATALIA ESPOSITO (classe VA LC)


IMG 0483
 
IMG 0486
 
IMG 0503
 
IMG 0507