Contenuto principale

                       TW           fondaz

                                              tw1             tw2

Si è concluso con successo il progetto Mattiatw, realizzato dalla Prof.ssa Achiropita Mercogliano con le classi II B e II C del Liceo Scientifico e promosso da Twletteratura, in collaborazione con la Fondazione Cariplo e l’Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia. Ottimi i risultati conseguiti dagli alunni, che superano di gran lunga le medie nazionali.

Grande soddisfazione ha espresso la Dirigente, Prof.ssa Adriana Grispo, per l’impegno profuso ed i risultati raggiunti, che rendono la nostra scuola competitiva ai massimi livelli ed una realtà di primo piano nel panorama educativo e culturale del territorio in cui opera. Il progetto si è rivelato perfettamente in linea con quanto previsto dal RAV (Rapporto di Autovalutazione) e dal P.D.M. (Piano di miglioramento), in particolare nell’ottica del miglioramento degli esiti degli apprendimenti nelle prove standardizzate nazionali e nella riduzione del fenomeno del cheating.

Gli alunni hanno partecipato al progetto con entusiasmo, investendo ogni tipo di risorsa, culturale e materiale, mossi dal forte desiderio di mettersi alla prova sperimentando nuove forme di lettura e di scrittura del testo letterario, anche attraverso l’uso delle nuove tecnologie. Hanno quindi dimostrato di tenere al successo della scuola spinti da vivo senso di appartenenza e dalla ferma volontà di fare un’ottima prestazione.

L’iniziativa è stata promossa da Twletteratura, che per la prima volta ha voluto misurare in modo oggettivo l’impatto del proprio metodo sulle competenze di lettura degli studenti. Per questo ha definito con la Fondazione Cariplo e l’Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia, un protocollo rigoroso, che tutte le scuole hanno dovuto applicare. Il progetto, rivolto agli studenti del secondo anno delle scuole secondarie superiori di tutta Italia, ha interessato buona parte dell’anno scolastico e ha inteso affrontare lo studio de Il fu Mattia Pascal di Pirandello con il Metodo TwLetteratura. Esso si basa sull’utilizzo di Twitter a supporto della lettura, con l’obiettivo di stimolare gli studenti a dare corpo all’esperienza del testo, a condividerla con gli altri sotto forma di “riscrittura” e a sviluppare le loro competenze di analisi critica ed interpretativa. Tutti i partecipanti a #MattiaTw, indipendentemente dalla classe e dalla scuola di appartenenza, sono venuti quindi a formare una comunità virtuale di lettori, che attraverso Twitter hanno avuto la possibilità di condividere le rispettive esperienze di lettura. Gli studenti hanno dovuto quindi parafrasare, riassumere, commentare, reinventare la scrittura di Pirandello, producendo una serie di tweet riferiti a ciò che, pagina dopo pagina, scoprivano e del romanzo e della poetica dell’autore. Il lavoro di lettura e riscrittura si è sviluppato in due fasi e ha seguito un calendario preciso. Nel corso del progetto sono state somministrate poi tre prove in formato elettronico e accessibili via web: una al momento dell’adesione al progetto, un’altra al termine della prima fase (e cioè ultimata la lettura dei capitoli da I a X) e la terza al termine della seconda fase (al termine della lettura dei capitoli da XI a XVIII, più Avvertenza e Omaggio).

Si precisa, infine, che il progetto Mattiatw rientra nelle azioni previste dalla nostra istituzione scolastica secondo il Piano Nazionale Scuola Digitale (PNSD).